febbraio 5, 2018

Fundacion Terra Integral

La Fundación Tierra Integral (FTI) è una ONG create nel 2000 per realizzare e applicare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, lo sviluppo delle conoscenze agroecologiche, la ricerca e lo sviluppo dei processi energetici e ambientali che contribuiscono ad attenuare i cambiamenti climatici. Inoltre, la FTI si occupa, sempre con l’obiettivo di migliorarla, della formazione dei cittadini in settori multidisciplinari. Attualmente, conta 5 dipendenti e un importante numero di collaboratori, come associazioni e organizzazioni pubbliche che si occupano dei temi della fondazione.

La TIF mira a promuovere, proteggere e sviluppare la cooperazione in ogni tipo di attività intellettuali, scientifiche e culturali nelle zone rurali. Altre attività sono rivolte al sostegno e alla tutela della natura, nonché alla ricerca e a tutti i tipi di studi legati a questi settori.

La Fondazione Tierra Integral opera principalmente secondo le seguenti linee:

  • Applicazione e ricerca nell’ambito dell’agroecologia e dei processi energetici ed ecocompatibili con l’ambiente, come metodi di attenuazione dei processi che inducono i cambiamenti climatici e il degrado delle zone rurali.
  • Sviluppo e promozione della formazione per la popolazione in materia di agroecologia, efficienza energetica, sostenibilità, etc.
  • Cooperazione nazionale e transnazionale per lo sviluppo agricolo e rurale di paesi terzi.
  • Applicazione e realizzazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sul territorio nel ruolo di mediatori di assistenza sociale e di motore dello sviluppo economico.

La Fondazione lavora all’incentivazione e alla creazione di progetti dedicati allo sviluppo rurale. Inoltre, realizza iniziative che mirano all’impiego di nuove conoscenze e tecnologie per incrementare i prodotti e i servizi competitivi sul territorio di azione.

La TIF partecipa a diverse iniziative culturali e di sviluppo rurale. Una delle più importanti è il primo Centro di Telelavoro Rurale di Murcia, che promuove principalmente i prodotti agricoli, la biodiversità locale, l’artigianato e l’ecoturismo, oltre a migliorare l’accesso a Internet nelle zone rurali per iniziative educative e sostenibili.

Un’altra è il Centro dell’Ambiente e dell’Agroecologia (CEAMA).

Il CEAMA vuole essere uno spazio dedicato all’osservazione e al godimento del patrimonio agricolo e naturale, uno strumento di riferimento nazionale e internazionale per lo sviluppo di conoscenze professionali, tecniche e della ricerca nel settore dell’agroecologia e dello sviluppo sostenibile.

Il CEAMA si pone come centro per:

  • Progettazione e gestione dei sistemi agricoli sostenibili dal punto di vista ecologico, economico e sociale;
  • Recupero e conservazione del territorio e della biodiversità naturale;
  • Sensibilizzazione verso le prassi di sviluppo sostenibile;
  • Agriturismo ed ecoturismo.

Il CEAMA offre laboratori per tutti i livelli di istruzione e utenza in generale, introducendo tecniche di agricoltura biologica attraverso attività pratiche. Organizza inoltre visite (guidate e non) secondo vari percorsi tematici, occasioni in cui è possibile incontrarsi e partecipare alla conduzione di un sistema agricolo sostenibile, analizzare l’utilizzo delle piante da parte dell’uomo, identificare flora e fauna del territorio, vedere il sistema solare e scoprire come si possa fare un uso razionale dell’acqua e dell’energia ricorrendo all’architettura bioclimatica.

Le strutture della TIF comprendono aule per la formazione, aree per l’agricoltura biologica, ecolodge e un laboratorio di cucina per scopi formativi. La Fondazione è impegnata nella creazione di un marchio locale legato al territorio in tutte le iniziative che metta in evidenza il ruolo di protagonisti principali della sostenibilità svolto dalle comunità locali attive e dalla cittadinanza attiva.

www.tierraintegral.com